Vi segnalo: ViewConference 2013 (Torino, 15-18 ottobre 2013)


Dopo un anno, torno a segnalarvi la ViewConference di Torino, che merita rinnovata attenzione per il prestigio dei  suoi speaker.

Mi riferisco in particolare a John Knoll, tra le figure di maggiore rilievo nel mondo degli effetti visivi e della grafica digitale, che sarà il relatore principale della VIEWConference 2013, che si terrà a Torino dal 15 al 18 ottobre prossimi.
John,  veterano della Industrial Light & Magic (ILM),  nel corso della conferenza presenterà il lavoro svolto per il recentissimo Pacific Rim di Guillermo del Toro.

knoll_headshot_1

Prima di lavorare con Del Toro, Knoll ha guidato il lavoro dello studio su progetti che hanno fatto la storia del cinema, vincendo numerosi premi per gli episodi I, II e III di Star Wars e per i primi due capitoli della saga Disney dei Pirati dei Caraibi. Nel 1989 ha collaborato con James Cameron, come progettista di grafica digitale, per il film The Abyss. Più recentemente è stato supervisore degli effetti visivi per la ILM nel film premio Oscar Hugo Cabret (di Martin Scorsese), Rango (di Gore Verbinski) e Avatar (ancora di James Cameron).
Nel 2007 Knoll ha ricevuto un Oscar e un premio BAFTA per il film Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma. Inoltre, Knoll ha ricevuto in carriera cinque nomination agli Oscar, quattro ai BAFTA, nove ai VES con due vittorie per gli effetti visivi. Da lungo tempo alla ILM, e parte del “brain trust” della compagnia, Knoll ne è diventato nel 2013 il primo direttore creativo.

È poi da ricordare che nei primi anni ’90 John Knoll e suo fratello Thomas hanno inventato il programma Adope PhotoShop, forse il più influente programma di grafica nel mondo dei computer.

Le iscrizioni per la 14^ edizione di VIEW Conference – che ogni anno riunisce circa 8.000 tra studenti e professionisti del settore provenienti dall’Italia e dall’Europa  – sono aperte.

view_testata_2013

Per maggiori approfondimenti vi rimando al sito ufficiale della conferenza.

A presto
Cor.P

Infographic Worth Viewing (5) – The 4 I’s of Storytelling


Transmediale, distribuita, collettiva…di qualunque modalità narrativa si tratti, l’elemento decisivo rimane invariato: una bella storia e la capacità di raccontarla nel modo migliore.
Ecco allora la sottostante, deliziosa, infografica di latd.com (cliccateci per visualizzarla a schermo intero), che sintetizza in maniera efficace quattro regole d’oro per creare storie che coinvolgano fortemente il pubblico nell’attuale contesto ipermediato…

4_ì's_of_storytelling

A presto
Cor.P

Vi segnalo: Osservatorio Tv di Barbara Maio


…Eccomi di ritorno da una fortunamente lunga pausa estiva…Ben ritrovati!

Per chi di voi è ancora in ferie, ma non vuole rinunciare a stimolanti spunti di lettura intorno al mondo televisivo, segnalo l’Osservatorio Tv di Barbara Maio, progetto di ricerca indipendente che ha recentemente pubblicato un ebook gratuito dedicato all’analisi delle serie tv realizzate negli ultimi 2/3 anni. Un focus specifico (ma non esclusivo) è dedicato a quelle fiction che non hanno ancora ottenuto un’adeguata attenzione accademica, a volte perchè in onda da una sola stagione, altre volte perchè cancellate dopo pochi episodi, ma comunque meritevoli di attenzione per originalità autoriale o per le dinamiche di cult che sono state in grado di innestare.
Il volume è piuttosto importante (sfiora le 400 pagine), ma i singoli pezzi non vanno oltre le 15 cartelle, e sono quindi ideali per una lettura che sia vacanziera, ma non da encefalogramma piatto.

osservatorio_TV_di_B_Maio

Molti degli autori dei saggi sono coinvolti attivamente nel mondo della ricerca accademica, o in quello del giornalismo e/o della critica cinematografico/televisiva.

Di seguito l’indice del volume:

Presentazione di Barbara Maio
Osservando l’Osservatorio Tv di David Lavery
Alcatraz di Miriam Visalli
Alphas di Oriele Orlando
American Horror Story di Barbara Nazzari
Awake di Alberto Brodesco
Awkward di Kelly Andrade
Boris di Cristiano Dalpozzo
Breaking Bad di Gabriele De Luca
Community di Alice Cucchetti
Downton Abbey di Alice Casarini
Dr.Horrible di Biancalisa Nannini
Flashforward di Anna Viola Sborgi
Fringe di Stefania Cava
Games of Thrones di Kelly Andrade
Gossip Girl di Tito Vagni
Girls di Giulia Quintabà
Happy Town di Barbara Maio
Homeland di Sara Martin
House of Cards di Attilio Palmieri
Last Resort di Barbara Nazzari
Louie di Chiara Checcaglini
Mad Men di Ilaria Feole
Mildred Pierce di Elisa Rampone
Swingtown di Giada Da Ros
The Good Wife di Ellen Nerenberg
The Newsroom di Giada Da Ros
The Walking Dead di Luca Pasquale
Wallander di Emanuele Rauco

Buona lettura!
Cor.P

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: