Scenario


…l’idea di un flusso narrativo capace di espandersi, virtualmente e sostanzialmente, oltre i limiti spazio temporali del medium che ne è portatore originario, esiste da tempo.

Seppur in questa più generica accezione, la narrazione crossmediale è infatti esistita, come tensione espressiva e come concetto speculativo, da tempi remoti. La rilettura di passi delle sacre scritture in forma cantata, in opere pittoriche, o nelle vetrate dei luoghi di culto, è in fondo espressione dell’esigenza di garantire molteplici punti di accesso ad un singolo, molto articolato, universo narrativo. Volendo ricondurci alla classificazione che ho descritto nei post precedenti, potremmo probabilmente parlare di adattamento crossmediale della Bibbia.

È però innegabile che gli anni a cavallo tra la fine del secondo millennio e l’inizio del terzo,  grazie ai mutamenti tecnologici, culturali ed economici verificatisi, si sono rivelati scenario ideale per l’affermazione di queste saghe.

A questi aspetti di scenario dedicherò alcuni dei post successivi…

A presto

Cor.P

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: